Azioni Campari: comprarle o no?

Campari è sicuramente uno dei maggiori produttori e distributori italiani di prodotti alcolici. Infatti il gruppo Campari comprende diverse marche di prodotti che produce nei diversi stabilimenti che ha in tutto il mondo. 

Questa società negli anni non ha solo puntato a sviluppare il proprio marchio ma lo ha reso anche internazionale, espandendosi in diversi mercati tra i quali il mercato europeo e americano.

Dalla pubblicazione dei risultati del 2019, possiamo vedere come le vendite a livello organico siano aumentate quasi del 7%, soprattutto grazie ai mercati europei. Nota ancora più positiva è come gli indicatori di profittabilità, siano cresciuti anche più delle vendite. 

Analisi Delle Azioni

Le azioni della Campari sono quotate nella Borsa Italiana a partire dal 2008, con l’indice azionario FTSE Mib tra le imprese (blue chip) ossia con la più alta capitalizzazione.

Andamento Del Titolo

Dal 2008 al 2014 il titolo è stato caratterizzato da svariati trend rialzisti, con successive fasi ribassiste. Dal 2014 ad oggi invece ha assunto un costante trend rialzista.

Analisi del Trend

Al momento il titolo ha intrapreso una lieve tendenza ribassista, con un target ipotetico di 7,90. Al momento il titolo è caratterizzato da lievi inversioni di trend di breve periodo, che lo rendono perfetto per investimenti a breve con discreti margini di profitto. Ciò nonostante, lasciamo la determinazione dell’ orizzonte temporale della strategia al trader. La discrezionalità rimane un fattore di cruciale importanza.

Dati di Bilancio

Analizzando la situazione dal 2016 al 2018, si può notare come il fatturato abbiamo subito uno stop del 86%, a differenza del margine operativo lordo che è aumentato di 62,50 milioni di Euro. Per quanto riguarda il risultato operativo, anche questo ha avuto un aumento di 19,23% raggiungendo i 380,70 milioni di Euro, così come l’utile di esercizio è arrivato a 296,30 milioni di Euro.

Per quanto riguarda il rapporto debt to equity esso è diminuito arrivando allo 0,39%.

Mentre nel 2019, si sono registrate vendite per un importo pari a 1.303,8 milioni di euro, il margine loro ottenuto dal gruppo di 808,6 milioni di euro e l’utile del Gruppo al netto delle imposte è di 245,1 milioni di euro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *